Festival della Famiglia: come si è svolto e cosa è rimasto

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Si è appena concluso il Festival della Famiglia ed è stato un successo!

Il festival ha coinvolto ragazzi e bambini, genitori e nonni, permettendo loro di vivere nuove esperienze da condividere, grazie ad eventi teatrali, convegni, laboratori e giochi all’aria aperta.

Dopo il trionfo dello spettacolo teatrale dello scorso dicembre, il 13 maggio abbiamo portato in scena la seconda edizione di “La voce dei Siblings: fratelli e sorelle che si raccontano“. Quest’anno l’evento si è svolto presso il teatro Annibal Caro di Civitanova Marche, in collaborazione con l’Assessorato alla Famiglia, alla Comunità e all’Istruzione del Comune di Civitanova Marche, assieme all’Asp Paolo Ricci, l’Azienda Teatri di Civitanova Marche e con la partecipazione dell’Omphalos.

Con questa rappresentazione, abbiamo voluto spostare il focus del tema della disabilità, trattandolo da un punto di vista spesso poco considerato: quello dei fratelli e delle sorelle delle persone con disabilità. Ne è uscita una serata ricca di momenti emozionanti e di riflessione, grazie alle letture del libro “Wonder” di R.J. Palacio e alle interviste dei protagonisti: i siblings!

Lo spettacolo si è concluso con la divertente esibizione dei Terconauti, che con i loro sketch mostrano come la disabilità sia uno stimolo ulteriore a vivere le più belle esperienze di vita.

Lo stesso tema si è poi spostato il 19 maggio all’Auditorium Unimc del palazzo Banca Marche, dove si è tenuto il convegno “Siblings: con la famiglia nella disabilità“. Il tema è stato affrontato dal punto di vista formativo ed ha trovato l’interesse di docenti e professionisti del settore.

La prima parte dell’incontro ha dato rilievo ai servizi svolti sul territorio e al loro operato sinergico, che permette di offrire aiuto e supporto alle famiglie; mentre la seconda ha riguardato più da vicino la tematica siblings, raccontando la disabilità dal punto di vista di coloro che la vivono con i propri cari.

A conclusione del Festival della Famiglia, il weekend del 21 e 22 maggio a Macerata ha visto nipoti e nonni protagonisti di laboratori e attività all’aperto.

I partecipanti alla prima giornata hanno realizzato lavoretti con fili colorati, ricami e strumenti musicali, che hanno poi utilizzato per suonare insieme gli stornelli di una volta.

La seconda giornata ha permesso ai grandi di tornare piccoli e insegnare i loro giochi preferiti ai bambini di oggi. Corsa coi sacchi, ruba bandiera, tiro alla fune, 1-2-3 stella, gioco della campana sono solo alcuni dei divertimenti che i nonni hanno potuto condividere con i propri nipoti.

Il Festival della Famiglia è stato organizzato dall’assessorato ai Servizi Sociali di Macerata e guidato dal Vice Sindaco e Assessore Francesca D’Alessandro, che vede al suo fianco l’Assessorato alla Famiglia di Marco Caldarelli.

Noi della Cooperativa Il Faro siamo stati felici di aver partecipato all’organizzazione di eventi così importanti, per sostenere le famiglie, rafforzare i loro legami e dare una visione più completa e quotidiana della disabilità.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Potrebbe anche interessarti