Sull’Onda Della Cresta: come nasce una canzone

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

“È stata un’esperienza che ci ha fatti lavorare in maniera serena e divertente lavorando insieme come una squadra sinceramente lo rifarei molto volentieri.” – A.

“È stato bello vedere come si registra una canzone! Sono contenta che ci siamo divertiti a farlo. È una canzone stupenda, qualche volta mi ritrovo a cantare il ritornello, non mi esce più dalla testa!” – L.

“Mi e piaciuto molto uscire con voi e poter parlare e mangiare insieme è un esperienza che rifarei molto volentieri.” – S.

“Per me il festival è stato una grande opportunità per stare con i miei amici.” – E.

Questi sono alcuni dei pensieri dei ragazzi dell’educativa di strada sull’esperienza vissuta durante la preparazione al festival Civitanova Solidarity Sound del 12 agosto 2022 e durante quella sera stessa.

La preparazione è iniziata diverso tempo prima del 12 agosto perché ci è stata data la possibilità di creare una canzone da far ascoltare la sera del festival. I ragazzi, inizialmente scettici e timidi, si sono man mano aperti ed impegnati e con la guida esperta è appassionata del nostro Francesco Giuggioloni, hanno creato il pezzo da proporre: “Sull’Onda Della Cresta”.

La serata per il nostro gruppo di educativa di strada è iniziata prima del festival: nel tardo pomeriggio ci siamo ritrovati “Al Balilla” come spesso accade. Il 12 agosto in particolare, abbiamo fatto volentieri il tifo per le squadre di ragazzi che frequentano tutti i giorni il campo da basket in un torneo che ci ha davvero ispirati.

Siamo rimasti insieme fino all’inizio del festival, ma per la cena?
Il momento più atteso era quello della cena insieme! Grazie alla Cooperativa Il Faro e al progetto Goals Plus, abbiamo preso pizza e bibite e le abbiamo portate direttamente su asciugamani e coperte piazzate sull’erba, in attesa dell’inizio del festival, organizzato nel piazzale al lato della biblioteca di Civitanova Marche.

Abbiamo seguito con piacere tutti i ragazzi concorrenti e ascoltato i diversi interventi di presentazione. Fino al momento della presentazione del nostro pezzo, che abbiamo deciso di mostrare e far ascoltare attraverso un video. Abbiamo registrato voce e musica nei locali del Cag Kalimera in maniera completamente “artigianale”… quindi l’emozione era tanta!

Emozione per i ragazzi che si sono finalmente visti e per quelli che si sono fatti vedere solo un po’; per noi operatori che li abbiamo accompagnati; per Samuele Dutto che ha creato questa splendida opportunità; per la nostra Irene Ortolani che ci conosce bene; per Barbara Capponi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Civitanova Marche, che sicuramente ci ha conosciuti un po’ di più e per la nostra Stefania Lufrano, guida sempre presente e spalla per tutti noi operatori e per i ragazzi, che ci ha raggiunto a fine video per dirci con il suo modo dolce e inconfondibile: “Ragazzi, ma io mi sono commossa, mi avete fatto piangere, bravi!”.

Guarda il video e ascolta la canzone!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Potrebbe anche interessarti